Quesito matematico: a quale quota arriva l’escursionista, partendo dal livello del mare?

Uno studente ci scrive sulla pagina facebook per risolvere il seguente quesito matematico:

Un escursionista, partendo da un paese al livello del mare e percorrendo sentieri in montagna, arriva inizialmente a un’altitudine di 745 m, poi fa tre tappe:

– 1a tappa: scende di 95 m;
– 2a tappa: sale di 125 m;
– 3a tappa: scende di 112 m.

A quale quota arriva alla fine dell’ultima tappa?

QUESITO MATEMATICO DA RISOLVERE

L’esercizio non è complicato, eppure presenta alcune insidie. Dobbiamo calcolare la quota prograssivamente, così come l’escursionista esegue il suo percorso in montagna, per arrivare alla conclusione.

Il testo dice che l’escursionista parte da un paese al livello del mare dunque la sua quota iniziale è zero. In altre parole:

\(quota = 0\).

Nella fase iniziale del suo viaggio, attraverso percorsi di montagna si porta ad una quota di 745 metri, aggiornando così il nostro calcolo:

\(quota = 745 m\).

La prima tappa lo fa scendere di 95 metri, di conseguenza:

\(quota = 745 m – 95 m = 650 m\).

La seconda tappa invece lo fa salire di 125 metri, cosicché:

\(quota = 650 m + 125 m = 775 m\).

Infine, alla terza ed ultima tappa, l’escursionista torna verso il basso di 112 metri, per una quota finale di

\(quota = 775 m – 112 m = 663 m\).

La risposta alla nostra domanda è dunque la seguente: “l’escursionista, al termine della terza ed ultima tappa raggiunge la quota di 663 metri”.

Approfondimento: Ciononostante, poichĂ© il nostro lettore non ci ha dato una soluzione associata, dobbiamo considerare la seguente probabilitá. Se il quesito ci viene proposto come indovinello con delle insidie linguistiche, potrebbe anche essere che la domanda nasconda un tranello. Ovvero: chi ce lo chiede, intenderá come ultima tappa del percorso dell’escursionista, quella che lo riporta alla sera a casa sua? In tal caso, la risposta sarebbe banalmente quota zero.